Milano andava di moda

Da tempo Milano si è guadagnata, a buon diritto, un posto tutto suo nella storia contemporanea, una carica da esibire come biglietto da visita o per attirare giovani menti che fremono per affermarsi: il titolo di “capitale della moda”, da condividere assieme alle città sorelle (forse maggiori) disseminate per il mondo, che come lei detengono questo primato. Leggi »
Esposizioni a confronto
Uno dei quadri della personale di Carla Bruschi
"Un'inquieta sernità del visibile", la mostra curata dal Critico d'Arte Lorenzo Bonini alla Umanitaria di Milano
Paesaggio N.8, acquarello su cartoncino, 36x51 cm, 2015
Tanto più forte l'arte imita la vita, quanto più forte la vita imita l'arte.
danseur blanc I, pastello bianco su cartoncino 35x50, 2016, Canosso
La bellezza di un corpo, che innocente, balla al chiaro di luna
Dimensioni 24x32 cm, acquarello su carta, 2013.
Comunicato ACM: stop alle armi italiane per la Turchia
Casa delle Culture in occasione della GdC
Bando per la collettiva Ottobre 2020
Locandina della Collettiva d'Arte